14 ottobre 2014

Galateo a tavola, rimedi, curiosità e consigli

Qualche volta sarà capitato anche a Voi di rimanere incerti su come comportarsi  o sul comportamento da adottare a tavola o  sulle cose che si fanno o non si possono fare, quando si invitano gli amici a casa o quando si è invitati ad una cena importante? In questo post "Galateo a tavola, rimedi, curiosità e consigli " troverete dei piccoli suggerimenti che spero possano tornare utili in ogni occasione...



Blog di rimedi della nonna: Galateo a tavola, rimedi e consigli di vita pratica. 

In italiano il termine galateo definisce l'insieme di norme comportamentali con cui si identifica la buona educazione: è un codice che stabilisce le aspettative del comportamento sociale, la norma convenzionale. Sinonimi sono etichetta e bon ton. Il nome galateo deriva da Galeazzo Florimonte, Vescovo di Sessa che ispirò a Mons. Giovanni della Casa quel celebre libro del viver civile, il Galateo overo de' costumi, primo trattato sull'argomento pubblicato nel 1558.
A tavola cose da non fare assolutamente

#augurare buon appetito (sembra che porti sfortuna )
# stare seduti in un modo troppo “comodo” (bisogna appoggiarsi allo schienale della sedia )
# appoggiare i gomiti sulla tavola
# mangiare rumorosamente specialmente se c’è brodo
# parlare con il boccone in bocca
# fare bocconi troppo grandi
# spalancare la bocca per afferrare un grosso boccone
# avvicinarsi col viso alle posate (il capo resta fermo e la posata si avvicina alla bocca )
# tagliuzzare il cibo tutto in una volta
# raccogliere il sugo rimasto con il pane (la mitica scarpetta )
# infilzare il pane con la forchetta
# sputacchiare i noccioli delle olive o della frutta in piatti o posacenere
# prendere il cibo dai piatti da portata con la propria forchetta
# prendere troppa porzione di cibo
# rifiutare bevando con gesti platerali e coprendo il bicchiere con la mano o rovesciandolo
# iniziare a mangiare prima che la padrona di casa si sia seduta
# portare il coltello alla bocca e leccare la lama
# fumare a tavola
# annusare cibi e bevande
# tagliare la frittata col coltello
# mangiare il riso con il cucchiaio
# aggiungere sale se non invitato dalla padrona di casa
# spremere le fettine di limone senza coprirla con l’altra mano
# appropiarsi dei piatti da portata dicendo “Se nessuno ne vuole me lo spazzolo io”
# rompere la frutta secca con i denti o con un pugno
# legare il tovagliolo al collo, va messo piegato sulla gamba
# prendere a morsi grosse fette di pane
# mangiare le banane sbucciandole stile scimmietta
# bere senza pulirsi la bocca
# sbadigliare e fare ruttini
# usare gli stuzzicadenti che non devono mai essere messi in tavola
E per finire: 
#Sedersi sempre diritti sulla sedia senza mai accavallare le gambe;
#Il tovagliolo va tenuto sulle ginocchia e mai legato al collo;
#I gomiti non vanno mai appoggiati sul tavolo e le braccia devono stare accostate per non disturbare i vicini;
#Il cibo va portato alla bocca, non si deve mai andare incontro alla posata;
#La minestra va mangiata da un lato del cucchiaio e non dalla punta, non deve essere risucchiata;

#Evitare di alzare il mignolo quando si tiene qualcosa in mano e di asciugarsi gli angoli della bocca delicatamente, anche se la bocca deve essere sempre pulita prima di bere;
#Non bere tutto d'un fiato;
#Non si deve mai dividere in due bocconi il cibo preso con la forchetta o fare due sorsi della stessa cucchiaiata;
#Non iniziare a mangiare appena serviti, ma aspettare che la padrona abbia finito di servire tutti e anche se stessa;
#Non parlate mangiando e masticate a bocca chiusa;
#Non bere con il cibo in bocca;
#Non si rifiuta il cibo servito nel piatto, magari si assaggia solo e lo si lascia li, mentre si può rifiutare il vino con un semplice cenno della mano;
#Finito di mangiare, il coltello e la forchetta , devono essere messi sul piatto perpendicolari a voi;
#Non lasciare grossi avanzi nel piatto e non fate la scarpetta;
#Non prendere la stessa vivanda per due volte;
#Se avete messo qualcosa in bocca con la mano e poi dovete toglierlo e metterlo nel piatto, lo farete con la stessa mano, mentre se lo avete fatto con una posata verrà messo nel piatto con la posata stessa;
#Nel vassoio non scegliere mai i pezzi migliori di carne, ma prendere quelli più vicini a voi;
#Non tagliare tutta la carne a pezzetti, ma un pezzo alla volta;
#Non soffiare sulla minestra, ma rigirarla con il cucchiaio;
#Non fumare quando mangiate, ma solo dopo il dolce con il consenso della padrona di casa;
#Non andare ad un pranzo inondati di profumo e non rifatevi il trucco a tavola, anzi sarebbe giusto togliere un po' di rossetto prima di mangiare, per non rovinare la tovaglia

Ecco, invece, qualche suggerimento, su come mangiare alcune pietanze che richiedono regole ben precise per fare bella figura:
Aperitivo:
1) Si invitano gli ospiti circa un'ora prima del pranzo.
2) Su un tavolo sistemate aperitivi alcolici e analcolici, piattini con stuzzichini (olive, tartine, patatine, salatini) e una vaschetta con ghiaccio;
Asparagi: con le apposite pinze o in mancanza di queste con due dita;
Arancia: togliere la parte superiore e inferiore, incidere la buccia a spicchi verticali e staccarla dalla polpa. Separate poi gli spicchi e mangiateli uno alla volta;
Banane: si sbucciano con le mani ma si mangiano con la forchetta;
Carciofi: se sono interi vengono sfogliati con le dita, arrivati al cuore, usare forchetta e coltello;
Caffè:
1) Si serve stendendo su un vassoio una tovaglietta e disponendo le tazzine con i cucchiaini sopra dei tovaglioli, insieme allla zuccheriera con il rispettivo cucchiaino e la caffettiera.
2) Il caffè viene servito direttamente nella tazzina in mano all'ospite.
3) Si beve portando la tazza alla bocca con la mano destra, mentre con la sinistra, si regge il piattino.
4) Il cucchiaino da caffè, dopo averlo usato, non riutilizzatelo per prendere altro zucchero;
Cachi: si usa il cucchiaio
Consommé: se in tazza, sorseggiare con estrema lentezza e pudore.
Cocomero: togliere i semi con la forchetta, poi tagliare con il coltello a dadi, e portarlo alla bocca con la forchetta.
Ciliege: Vanno mangiate intere e il nocciolo va messo sul piatto con la mano destra;
Formaggio: si usa solo il coltello che serve a farne dei piccoli pezzi che vanno adagiati su pezzi di pane;
Dolci: utilizziamo il cucchiaio per quelli liquidi o molli,  e la forchetta per tutti gli altri.
Frutti di Mare: staccarli con la forchetta delicatamente, tenendo il guscio nell’altra mano.
Lumache: con la pinza nella mano sinistra si tengono le lumache  e con la destra si estraggono aiutandosi con l'apposita forchettina;
Insalata: si mangia solo con la forchetta. Se dovete spezzare le foglie troppo grandi aiutatevi con il pane ma evitate il coltello;
Miele:
1) Immergere il cucchiaino nel miele e farlo roteare per non far cadere le gocce.
2) Va disposto poi sul piatto e da qui preso con un coltellino e spalmato su del pane;
Mandarino: sbucciatelo con il coltello tenendolo tra le dita. Gli spicchi vanno staccati uno alla volta e mangiati subito;
Mele e pere: per prima cosa si dividono in 4 e poi ogni quarto viene infilzato con la forchetta e sbucciato con il coltello;
Ostriche: si mangiano con l'apposito coltellino che serve a staccarle dal guscio;
Olive: si prendono con due dita e si mangiano tutti intorno finché non rimane l'osso;
Pesce: si mangia togliendo per primo la testa e la coda, si toglie poi il primo filetto, e si mangia. Con la forchetta si solleva la lisca e si appoggia su un lato del piatto aiutandosi con il coltello;
Pane: si spezza con le mani e i pezzi staccati vanno mangiati subito e in un solo boccone. Evitate di far cadere briciole nel piatto;
Pollo: Non si mangia con le mani. Le ossa si portano alla bocca solo nell'intimità e con una mano;
Pizza: Si mangia usando le mani;
Pompelmi: si servono divisi a metà in coppe e si mangiano con il cucchiaino;
Spaghetti: non devono essere mai tagliati, vanno avvolti attorno alla forchetta e mangiati subito. Non aiutarsi mai col cucchiaio per raccoglierli;
Uova: si mangiano con la forchetta e non si devono assolutamente tagliare con il coltello, nemmeno quando sono sode;
Uva: mangiare i chicchi uno alla volta, appoggiate i semi nella mano destra e sistemateli sul piatto;
fonte Curiosità e bon ton a tavola: cosa si fa e cosa non si deve fare;
Consigli e Galateo sugli alimenti
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...