4 marzo 2014

Alito cattivo o alitosi: le cause e i consigli per curarlo

L'alito cattivo o alitosi è un disturbo piuttosto frequente, sia nei bambini che negli adulti, spesso si associa alla lingua bianca, una patina più o meno sottile che la ricopre costituita da cellule morte, da residui alimentari, da batteri ecc.  Le cause di questo disturbo sono diverse, esistono però, validi rimedi naturali per il trattamento dell'alito cattivo non cronico a base di piante o erbe medicinali che agiscono proprio come dei veri e propri antibatterici, scopriamoli!



Il Blog di "rimedi della nonna": Alito cattivo o alitosi "le cause e i consigli per curarlo"

L'alitosi, cioè la sgradevole emissione di aria maleodorante dalla bocca è un disturbo non solo fastidioso ma anche imbarazzante,  può manifestarsi in qualunque periodo della vita, sia nei bambini che negli adulti e ha origini diverse. In questo post parleremo proprio di come riuscire a ridurre ma anche a risolvere questo problema o meglio ad addolcire il respiro con dei semplici consigli e alcuni  rimedi della nonna tra i più efficaci.

Cause 

Ma, prima di iniziare vediamo subito quali sono i motivi o le cause dell'origine di questo disturbo, che può essere di due tipi:

-alitosi transitoria, si manifesta solo in alcuni momenti della giornata, ed è legata ad abitudini errate:

-dall'intolleranza o ingestione banale di alimenti particolari come aglio, cipolla, latticini (latte, formaggio, yogurt o gelato ), glutine, cibi speziati, zucchero, caffè, ecc;

-dall'assunzione di alcune sostanze come: fumo o alcool; 

-alitosi patologica persistente che, può derivare da patologie che coinvolgono l'organismo nel suo insieme oppure legate alla bocca:

-vere e proprie patologie come il diabete, l'insufficienza epatica/renale, malattie gastrointestinali ecc);

-semplici problemi della bocca come denti cariati o affetti da piorrea, cattiva igiene orale.

Se il problema dell'alito cattivo è  legato a: cattiva igiene orale, carie, stomatiti, tonsilliti, mal di gola o  l'alitosi è dovuta ad una colonizzazione batterica della lingua  la cura è abbastanza semplice, basta avere costanza e adottare un eccellente igiene orale:

1) lavare con dentifricio e spazzolino dopo ogni pasto non solo i denti ma anche la lingua;

2) bere abbondantemente per mantenere idratata e pulita la lingua.

3)  E’ buona norma visitare un igienista orale per un controllo di routine ogni sei mesi.

Se invece è dovuta a fumo o alcool in questi casi per eliminare il cattivo odore basta:

- masticare una gomma, al gusto fruttato che stimola la produzione della saliva oppure alla menta ricca di mentolo; 

- bere molta acqua e lavare molto bene la bocca, denti e lingua compresi.

- utilizzare diversi rimedi naturali a base di erbe che hanno proprietà sia batteriche che antimocotiche di cui parleremo più avanti.

Se l'alito cattivo invece dipende da un disturbo cronico  e non è dovuto a problemi di denti o di residui di cibo nei denti, bisogna ricercare la causa:

- nel processo digestivo: cattiva alimentazione, ingestione di cibi particolarmente pesanti e reflusso gastroesofageo. 

In questi casi bisogna migliorare le nostre abitudini a tavola: consumare alimenti semplici, non troppo ricchi di grassi nè troppo saporiti o speziati e introdurre nella dieta:

- molte fibre: cereali integrali, verdura (meglio se cruda), frutta (meglio con la buccia); 

-Vitamine B1 e B2: pesce magro, latte, formaggi, legumi, frutta secca; Vitamina C: agrumi, kiwi, fragole, frutti di bosco, peperoni, pomodori, prezzemolo e tarassaco; Betacarotene e vit. A: uova, fegato, carote, zucche, verdure a foglia verde; Calcio;

in malattie come:

il diabete (alito acetonico), la sinusite, la bronchite, scarsa salivazione (dovuta ad abitudini alimentari scorrette, fumo), infezioni locali (come il  mughetto),  allo stress.ecc.

In questi casi l'alitosi dipende dalla causa e scompare quando viene curata la malattia che ha scatenato il disturbo; 

- infine possiamo utilizzare erbe e piante officinali ad azione depurativa e disintossicante che troviamo anche in farmacia e in erboristeria o semplicemente nel nostro orto, piante o erbe come il Ginepro, la menta piperita, la salvia, il prezzemolo, il te verde, la clorofilla ecc.; estratti di piante o erbe medicinali, molte delle quali vengono utilizzati in prodotti per l'alito cattivo come dentifrici, spray, colluttori, ecc., ma di questo vi parlerò nel prossimo post I rimedi naturali per l'alitosi
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...