11 febbraio 2015

Cannella proprietà, uso e controindicazioni

La cannella è una pianta molto conosciuta e apprezzata fin dai tempi antichi soprattutto in cucina per il suo aroma molto particolare (piccante e dolce allo stesso tempo) in realtà questa pianta grazie alle sue proprietà è anche un ottimo rimedio naturale da utilizzare per curare molti problemi di salute come il raffreddore la bronchite, i reumatismi, ecc, per controllare  la fame nervosa e favorire la perdita di peso e come potente afrodisiaco. Come tutte le piante, anche la cannella ha qualche controindicazione, dovuta soprattutto all'uso eccessivo, scopriamola meglio.



Il blog di Rimedi della nonna: Cannella proprietà, uso e controindicazioni

La cannella è una pianta molto conosciuta e apprezzata fin dai tempi antichi soprattutto per il suo aroma molto particolare (piccante e dolce allo stesso tempo)in realtà questa pianta grazie alle sue proprietà è anche un ottimo rimedio naturale per curare molti problemi di salute: digestivi, raffreddore,  dolori mestruali, influenza, diarrea, flatulenza, dispepsia, e secondo recenti studi è ideale anche  per controllare il livello di zuccheri nel sangue, la fame nervosa e favorire la perdita di peso, in particolare sull'addome, oltre ad essere  un potente afrodisiaco, scopriamola!

Con il termine cannella si indica una spezia aromatica molto diffusa e utilizzata nel mondo, costituita dalla corteccia, dal caratteristico colore rosso bruno, di due specie di piante la Cinnamomum (o cinnamomo), appartenenti alla stessa famiglia le Lauracee: Cinnamomum zeylanicum, coltivata nello Sri Lanka (Ceylon), di color nocciola, più costosa e la Cinnamomum cassia, originaria della Cina dall'aroma più aspro e più economica. Nonostante siano entrambe due piante aromatiche che forniscono un prodotto molto simile tra loro, solo la cannella di Ceylon, Cinnamomum zeylanicum ha proprietà medicinali.

L'albero della Cannella è alto circa 15 metri, le sue foglie sono disposte in maniera opposta e di forma ovale, acuminata e la loro lunghezza è di circa 18 cm. I rami della cannella sono, in gioventù, particolarmente rugosi, tendenti al grigio,  i fiori sono raggruppati in infiorescenze bianche dalle quali, successivamente, si genere il frutto. 


La cannella si ricava direttamente dai rami o dai piccoli fusti dell'albero sempreverde, utilizzando esclusivamente la parte interna della corteccia. Le parti di corteccia, una volta tagliate, vengono essiccate e mano a mano che seccano si elimina la parte esterna in eccedenza fino ad ottenere il classico aspetto a cannule. 


In commercio, la cannella si può acquistare in polvere o intera (intera conserva meglio tutte le sue caratteristiche e aroma) in piccoli cilindri di corteccia essiccati (chiamati cannelli)  La cannella deve essere conservata in involucri o recipienti chiusi lontani da fonti di luce e di calore che potrebbero alterarne il gusto e le proprietà aromatizzanti. Esiste anche un olio essenziale di cannella, ottenuto dalla macerazione della corteccia in acqua marina e poi distillando il tutto.  Il liquido (ambrato) che si ricava è più frequentemente utilizzato come principio medicamentoso che non come spezia di cucina.

Composizione 

La cannella è composta per il 10% da acqua, da proteine, ceneri, zuccheri, fibre e grassi in minima quantità; discreta la quantità di minerali contenuta tra cui:  calcio, manganese, magnesio, ferro, potassio,  fosforo, sodio, selenio e zinco.

di  vitamine tra cui: la vitamina A, alcune vitamine del gruppo B, e nello specifico le vitamine B1, B2, B3, B5, B6, l'acido ascorbico o vitamina C, le vitamina E, K e J;

e infine di aminoacidi come: acido aspartico, alanina, arginina, acido glutammico, leucina, lisina, valina, treonina, glicina e triptofano.

Proprietà

La cannella ha proprietà antibatteriche  antisettiche, stimolanti e digestive; 

Ha proprietà curative e aggressive nei confronti del fungo responsabile della formazione di candida, che può presentarsi come infezione vaginale, del cavo orale e e della pelle con la formazione di chiazze che compaiono con l’esposizione solare; 

Secondo recenti studi sembrerebbe utile per chi è affetto da diabete di tipo 2 per la presenza di un particolare polifenolo che avrebbe un'azione simile a quella dell'insulina. 


La cannella stimola il sistema immunitario e risulta essere un buon rimedio naturale contro raffreddore, influenza, diarrea, flatulenza e dispepsia per l'azione antimicrobica e astringente.

è un potente antiossidante naturale, stimola la circolazione sanguigna e contribuisce a combattere il colesterolo;

Nella medicina Ayurvedica e nella medicina tradizionale cinese viene utilizzata per disturbi legati al freddo (poiché ha un effetto riscaldante) e contro i dolori mestruali.


Nell'antica Roma la cannella era presentata come una spezia afrodisiaca ma fu nel Cinquecento che l'effetto stimolante a livello sessuale di questa droga fu sancito da diversi trattati medici.

La cannella sembra combattere la fame nervosa, è quindi un perfetto condimento per chi segue diete dimagranti.


La cannella è un antisettico naturale in grado di combattere ed eliminare funghi, virus e batteri; per questo motivo negli ultimi anni si trovano in commercio dentifrici, colluttori e prodotti del genere a base di cannella.

Rimedi 

Infuso drenante :

Preparare un infuso di melissa e aggiungetevi un pizzico di cannella e un cucchiaino di sciroppo di acero. Bere caldo

Digestione:

Si consiglia di prendere un pezzo di cannella in corteccia e far bollire in una tazza d’acqua, per 10 minuti, bere caldo dopo pranzo

Bronchite e infezioni respiratorie:

Utilizzare l’essenza di cannella, poche gocce diluite in acqua nebulizzata.

oppure bere un bicchiere di vin brulé alla cannella 

Pancia gonfia: 

In una tazza di acqua bollente versare un cucchiaino da té di polvere di cannella, lasciare  in infusione per 10-12 minuti circa, filtrare e bere dopo i pasti, non più di tre tazze al giorno

Mestruazioni 

Preparare un infuso a base di 8 a 10 grammi di corteccia di cannella per litro d’acqua, far bollire l’acqua per 15 minuti, bere fredda un paio di volte al giorno senza dolcificare. 

Olio essenziale di cannella:

L'olio essenziale di cannella è indicato nelle infezioni micotiche della pelle, per un massaggio afrodisiaco sull'addome, nel diffusore di oli essenziali, nel bagno per dolori articolari, per le gengive infiammate, per le punture di vespa, suffumigi per la Bronchite e le infezioni respiratorie:

 Controindicazioni 

La dose ideale di cannella è rappresentata da 3 grammi al giorno,se assunta in dosi esagerate, può arrecare danni;

È controindicato in caso di ulcera peptica, in quanto questa condizione provoca un eccesso di acido gastrico e il consumo di cannella aggrava ulteriormente questo stato; 

Chiedere sempre il parere del medico prima di qualsiasi uso.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...