3 aprile 2014

La dieta primavera per combattere la stanchezza

L'organismo, reduce da un inverno lungo, rigido e stressato dal lavoro o dagli impegni quotidiani arriva in primavera indebolito e debilitato, è tipico, infatti,  in questo periodo sentirsi fiacchi, stanchi, assonnati o nervosi, stati d'animo che incidono negativamente sul normale svolgimento delle attività di tutti i giorni.   Ma, seguendo alcune regole importanti, in primis, abitudini di vita corrette, dieta sana e movimento, possiamo aiutare  il nostro organismo a combattere l'astenia...





Il Blog di "rimedi della nonna": La dieta per combattere la stanchezza primaverile 

Per affrontare con serenità la primavera è bene non lasciarsi prendere dalla pigrizia e preparare l’organismo depurandolo e  disintossicandolo  dalle tossine accumulate durante l’inverno.

Il movimento,  l' aromaterapia o i rimedi naturali (integratori a base di erbe) e una dieta ricca di alimenti fortemente nutritivi per tutti i sistemi, soprattutto per il sistema nervoso e immunitario, possono aiutare il nostro organismo non solo a ritrovare il giusto equilibrio in primavera, ma anche a migliorare le difese del corpo, a fornire una protezione antiossidante e a combattere i radicali liberi, i prodotti di “scarto che si formano all’interno delle cellule del corpo quando l’ossigeno viene utilizzato nei processi metabolici per produrre energia (ossidazione), sostanze assai dannose per quasi tutti i costituenti dell'organismo.

Quando il numero dei radicali liberi (il formarsi di queste sostanze nocive, dipende da numerosi fattori, che possono essere di natura fisica: esercizi fisici estremamente faticosi, radiazioni, raggi ultravioletti come quelli solari, ecc), di natura chimica (naftalina, candeggina, ...) o di natura biologica (batteri, virus, ...) e molti altri ancora) e' sotto controllo si e' in una condizione di equilibrio, un eccesso, al contrario, invece porta ad una serie di disturbi, invecchiamento delle cellule e varie malattie

Gli antiossidanti sono le sostanze che riescono a combattere la formazione dei radicali liberi, e sono  presenti in alcuni tipi di alimenti, per questo motivo è fondamentale ingerirli quotidianamente attraverso una dieta equilibrata ma possono essere utili anche gli integratori

Gli integratori di Vitamine e i minerali più utili in primavera,  sono, quelli a base di:

- magnesio, ideale per contrastare l’irritabilità e la stanchezza;

 -di vitamina C, aiutano a rafforzare le difese immunitarie nel passaggio dal freddo al caldo.

- di vitamina  A protegge la pelle sensibile dagli agenti esterni.

- di Betacarotene un antiossidante, che protegge dai tumori, dalle malattie cardiovascolari e dall'invecchiamento;

- di vitamine del gruppo B:

B1 e B2 migliorano l’attività muscolare e contrastano la stanchezza, favorendo una forma fisica ottimale; 

B6 e B3 (niacina) promuovono il rinnovamento e l’integrità della pelle; 

B12 sostiene  l’attività cerebrale

e poi ancora potassio, calcio e ferro, che hanno tutti un effetto antiossidante.

Vitamine e sali minerali, che troviamo, come abbiamo detto nei cibi giusti, come la frutta e la verdura di stagione ad esempio, alimenti ricchi di acqua e quindi perfetti per idratare l’organismo, oltre a contenere vitamine, antiossidanti e fibre necessarie per eliminare le scorie e i rifiuti. Di seguito troverete una piccola tabella per scegliere gli alimenti più adatti in questo periodo per trovarsi nelle migliori condizioni di benessere

La vitamina A la troviamo nel fegato, nel latte, nel tuorlo d’uovo e in tutti gli ortaggi a foglia verde e nei vegetali di color arancio come le zucche, la carota, il mango.

- la vitamina B si trova soprattutto negli alimenti integrali, nel mais ed in tutta la frutta secca;

. la vitamina B1. Si trova nel lievito di birra, nell'olio di germe di grano,nel  polline e nella pappa reale, nella soia, nei cereali integrali, nell' alga spirulina, nelle nocciole, nelle mandorle, nelle noci, nei  legumi di girasole, nella melassa.

- la vitamina B2 si trova nel lievito di birra, nel tuorlo d'uovo, nell'olio di germe di grano e nei semi oleosi, nei cavoli, nei piselli e nello yogurt.

- la vitamina B3  si trova nel lievito di birra, nel fegato, nelle frattaglie, nel pesce e nel rabarbaro.

la vitamina B6 si trova nei piselli, nella soia, nelle lenticchie, nelle patate
nei cereali integrali e loro derivati come pane, pasta, biscotti, crackers, nelle verdure a foglia verde, nei cavoli, carote e fagiolini, nelle uova, nel pollo, maiale, frattaglie e soprattutto fegato di bovino, nei meloni, nelle banane, nell'avocado
nelle castagne, nelle mandorle, pistacchi e nocciole, nel tonno, nel salmone e merluzzo, nel cioccolato

- la vitamina B12 la troviamo nella carne di manzo e di maiale e nelle frattaglie.

- la vitamina C la troviamo nel tarassaco, nell'ortica, nei ravanelli, nei broccoli, negli spinaci, nelle bietole, nei cavolini di Bruxelles, negli asparagi, nelle fave; in  tutti gli agrumi, nel pomodoro, nelle fragole, nei peperoni verdi, nel ribes nero e nella papaia.

Sali minerali o minerali  sono presenti sotto forma di sali in tutti gli alimenti

Il Calcio lo troviamo nel latte, nei  formaggi, nei legumi, nei vegetali a foglia verde scura, nelle sardine, nelle vongole e nelle cozze.

Il Fosforo lo troviamo nei latticini, nel pollame, nel pesce nei legumi, nei cereali e nelle noci.

Il  magnesio lo troviamo nei legumi, nelle noci e nei cereali.

Il Potassio lo troviamo nella carne, nel latte, in molta frutta e verdura come pomodori e patate.

Il Ferro lo troviamo nel fegato e nella carne, nelle uova, nei cereali, nei legumi e nelle verdure a foglia verde scura.


Attenzione

Bere almeno 8 bicchieri di acqua  al giorno per prevenire la disidratazione dall'organismo,
(sostituti del caffè o infusi di erbe) 

Consumare verdure cotte o crude in abbondanza;

Limitare il consumo di pietanze elaborate e utilizzare metodi di cottura semplici che vi permettano di ridurre i grassi utilizzati;

Sostituite, almeno 2 volte alla settimana, le proteine animali, (carne o pesce o formaggio o uova)  con proteine vegetali (cereali )

*Se la stanchezza è durevole, è necessario confrontarsi con il proprio medico
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...