6 ottobre 2011

Come pulire in casa con l'aceto e risparmiare

L'aceto, che sia di vino, di mele o balsamico non dovrebbe mai mancare in casa, è indicato in cucina ma per tutte le sue proprietà disinfettanti, sgrassanti, igienizzanti... anche per pulire in casa scopriamo qualche rimedio facile e veloce!



Il Blog di "rimedi della nonna"Come pulire in casa con l'aceto e risparmiare

L'aceto è un prodotto, molto conosciuto e apprezzato in cucina: nelle insalate, nei barattoli di verdure conservate, nelle preparazioni di alcuni piatti in carpione e, grazie alle sue proprietà può essere utilizzato anche in casa per molti rimedi casalinghi, come: disincrostante, ammorbidente, brillantante e anticalcare.

L'aceto offre notevoli vantaggi poichè è un prodotto naturale non inquina e non lascia residui chimici tossici e in più ci fa risparmiare, soldi e spazio, perche sostituisce ben 4 prodotti. Ma vediamo insieme qualche rimedio da utilizzare subito:

brillante per pentole
Mescolato al sale da cucina fa brillare come nuove le pentole in rame e ottone.

Pretrattante sporco
In aggiunta al detersivo per i piatti a mano è utile  per pretrattare lo sporco

Pentole bruciate
Pentole in acciaio bruciate: prima di lavarle riempitele con acqua calda e aceto

Pulizia forno e frigo
Frigorifero e forno: basta pulire con una spugnetta imbevuta di acqua e aceto elimina sia gli odori che i residui di cibo grasso;

Lavastoviglie:
a) mezzo bicchiere, sostituisce il brillantante.
b) Per una pulizia periodica della lavastoviglie, azionare la lavastoviglie a vuoto aggiungendo un litro di aceto;

Ammorbidente:
mezzo bicchiere di aceto al posto dell’ammorbidente tradizionale rende il bucato morbidissimo e accentua il profumo del detersivo tradizionale;

Pulizia vetri:
preparate in uno spruzzino una soluzione contenente una parte di aceto con quattro parti di acqua.

Anticalcare:
a) per lucidare i rubinetti macchiati di calcare utilizzate  una spugnetta imbevuta di aceto caldo.
b) per i fori dei rubinetti o il microfono della doccia con calcare svitarli e lasciarli a bagno qualche ora in un recipiente pieno di aceto. 
c) box doccia: pulire con  una sugna di quelle con un lato ruvido, imbevuta di aceto,  poi sciacquare

Ruggine:
acqua e aceto caldo toglie la ruggine dall’acciaio o dai coltelli;

Muffa:
per eliminare la muffa presente sulle piastrelle del bagno o sulla tenda della doccia, pulire con una spugna morbida e lo spruzzino all’acqua e aceto;

Anti macchia:
a) per eliminare le macchie di cibo dalle tovaglie tamponare la macchia con aceto bianco
b) macchie da deodorante, prima di lavare il vestito, immergetelo in una bacinella contenente acqua e aceto

Tappeti sporchi
Per smacchiare o deodorare i tappeti sporchi di cibo o macchiati di pipì di cani e gatti, pulire nel senso del pelo con una spugnetta bagnata di aceto.

L'aceto può essere utilizzato insomma per tutte le pulizie di casa, ricordiamo però:

a) di non usare l’aceto sul marmo, sul travertino e sulle altre pietre a componente calcarea, sui parquet oliati, e di non mescolarlo con sostanze alcaline: bicarbonato, soda, detersivi per la lavatrice e la lavastoviglie e naturalmente, candeggina o detergenti alla candeggina. 
b) sui tessuti  ricordarsi di fare sempre una prova in un angolo poco visibile per verificare la resistenza dei colori

L'aceto è un prodotto naturale e risulta essere un prezioso alleato per le sue proprietà non solo in cucina e in casa, ma anche come rimedio per la salute e la bellezza,  ma questo lo scopriremo nel prossimo post!
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...