14 settembre 2014

Tessuti: come togliere le macchie difficili

Sarà, certamente capitato anche a voi, di selezionare il bucato da mettere in lavatrice e di trovarvi di fronte a macchie come: biro, collante muffa, cacao, caffè, bruciato ecc., e di avere qualche difficoltà nel  toglierle dai tessuti. In questo post troverete una piccola guida ricca di trucchetti o consigli per trattare e togliere dai tessuti le macchie più difficili utilizzando ingredienti o prodotti naturali...



Blog di  rimedi della nonna: Come togliere dai tessuti le macchie difficili trucchetti e consigli

Smacchiare i tessuti non è difficile, certo oggi con tutti i prodotti che ci sono in giro è semplice. Ma può capitare un imprevisto, negozi chiusi o un orario strano, che fare? 

A volte, per risolvere il problema delle macchie sui tessuti, bastano alcuni prodotti che abbiamo a portata di mano in casa, come  alcol, sapone di marsiglia, aceto, acqua calda, acqua ossigenata, talco, bicarbonato ecc. gli stessi ingredienti naturali che utilizzavano le nostre nonne.

E' bene, però ricordare che:

1) non tutte le macchie sono uguali, così come, non sono uguali tutti i tessuti da lavare. Leggere sempre attentamente le etichette con i simboli di lavaggio per verificare se occorre pulire a secco i capi oppure lavarli a mano, e che 
per gli acetati utilizzare sia mano che in lavatrice una bassa temperatura, non strizzare e non utilizzare una centrifuga forte

Consigli Tessuti 

Acrilici: lavate a bassa temperatura in lavatrice

Broccato: lavate a temperatura o a secco, o secondo indicazione, non strizzare.

Cachemire: lavate a mano in acqua fredda con scaglie di sapone, sciacquate bene e non strizzare.

Cotone: lavate in lavatrice ad alta temperatura, separando i capi bianchi dai colorati.

Fustagno: lavate sempre il tessuto rivoltandolo, a mano o in lavatrice.

Jeans: lavate a parte e al rovescio fino a che siete certi che non perda colore.

Lana: alcune lane si possono lavare in lavatrice, altre solo a mano, leggere sempre l'istruzione sulle etichette.

Lino: lavate in lavatrice Verificando prima la tenuta dei colori e seguendo le istruzioni sull'etichetta

Pelle: per evitare la comparsa dei segni spruzzate un prodotto specifico dopo il lavaggio a mano.

Pizzo: non candeggiare e smacchiare con un detergente leggero prima di lavare.

Seta: lavate a mano in acqua tiepida o seguendo le istruzioni il lavaggio delicato in lavatrice

2) di non lasciare invecchiare le macchie e di trattarle subito, e che:

a) prima di fare qualsiasi trattamento sui capi colorati, bisogna fare una prova di smacchiatura in un angolo nascosto del tessuto;

b) per togliere le macchie già penetrate nel tessuto, occorre smacchiare mettendo sotto la stoffa un panno assorbente  (garza, ovatta, fazzoletto) sui quali, si depositeranno poi i residui rimossi dello smacchiatore. 

3) che, a volte, per togliere le macchie più difficili, che sembrano complicate, basta un semplice lavaggio in lavatrice ad una temperatura medio/alta  ma, ci sono macchie talmente insidiose che è bene trattare immediatamente e con metodi efficaci, Pretrattare le macchie difficili

a) Per le macchie piccole e fresche, è sufficiente passare il tessuto sotto l’acqua tiepida e strofinarlo bene con il sapone di marsiglia. 

b) Per le macchie estese o secche, lasciare in ammollo qualche ora o tutta la notte con del sapone di marsiglia liquido, o bicarbonato di sodio, poi strofinarle  leggermente sotto l’acqua tiepida, con il sapone di marsiglia, e mettere il capo in lavatrice, non è necessario lavare ad alte temperature

ultimo, ma, non meno importante consiglio: 

4) stendere all’ombra i capi smacchiati, per evitare la formazione di aloni.

Insomma ogni macchia va affrontata in modo diverso, a seconda della sua natura e del tessuto su cui si deve agire e nel prossimo post "Un Elenco di macchie sui tessuti dalla A alla M" , affronteremo proprio questo argomento.

Leggi anche 
Bucato perfetto in lavatrice con i rimedi e i consigli della nonna

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...