19 gennaio 2015

Proprietà e benefici del tè verde

Il tè, è la bevanda più consumata al mondo dopo l’acqua, gustato caldo in inverno e, freddo o tiepido durante la stagione estiva, apporta notevoli benefici alla salute grazie alle sue proprietà.  Di tè, ne esistono numerose varietà che si differenziano l'una dall'altra soprattutto per via dei processi di lavorazione che le foglie subiscono. Il tè verde detto anche tè non fermentato, quello, di cui parleremo oggi, è molto ricco in principi attivi, scopriamone di più...




Blog di rimedi della nonna: Proprietà e benefici del tè verde 

Il tè è una bevanda ricca di storie e leggende legata a diverse tradizioni orientali, conosciuta e apprezzata in Asia e in Giappone negli ultimi anni sta avendo una grande diffusione anche in Italia e nel mondo, non solo perchè è una bevanda gustosa, dissetante, fresca ma anche per le proprietà benefiche che ha sulla salute ed il benessere dell’individuo,  dovuti alla grande quantità di sostanze che vi troviamo in esso: 

catechine ed altri polifenoli, che hanno un elevato effetto antiossidante, disinfettante, anticancerogena, digestivo, drenante ma anche: bioflavonoidi, tannini, saponine, vitamine (C, B, E, K), betacarotene, minerali : Zinco, Manganese, Potassio, Magnesio (utili per lenire mal di testa, ansia, stress, menopausa, caduta dei capelli, ecc), alcaloidi e metilxantine (caffeina, teobromina, teofillina) molecole che stimolano la lipolisi (effetto dimagrante), fluoro per combattere la carie, ecc

Studi e ricerche mediche eseguite sulle popolazioni che consumano grandi quantitativi di tè verde (cinesi e giapponesi)  hanno rivelato che, queste sono meno soggette ad ammalarsi di cancro,  di malattie cardiovascolari, al seno, alla pelle, e sono più longeve rispetto ad altre parti del mondo (in Giappone, le donne che insegnano la cerimonia del té, sono note per la loro longevità).

Il tè verde è una bevanda ricca di molti principi preziosi, ed è buona abitudine consumarne almeno una tazza al giorno, e poichè ha un gusto un po' particolare, rispetto a quello tradizionale, il tè verde infatti si differenzia dal  nero (più conosciuto e consumato), perchè è un po' più amaro,  possiamo,  per abituarci a questo nuovo sapore, utilizzare un tè verde aromatizzato ( in commercio infatti troviamo le varianti, aromatizzate, cioè arricchite con frutta essiccata, oli essenziali e petali).

Per non distruggere parte dei principi attivi del té verde è consigliato:

Mettere un paio di grammi di tè verde sul fondo della tazza, (o 1 filtro per ogni tazza d'acqua, circa 150 ml, ) e riempirla con una parte di acqua fredda  (l’acqua bollente, deteriora le foglie di tè verde) ed una di acqua calda, che deve essere intorno ai 70 gradi (l'acqua è ottimale quando, sul fondo del pentolino iniziate a vedere il formarsi delle bollicine).  

Dopo averlo lasciato in infusione per due-quattro minuti, filtrarlo e aggiungere eventualmente limone e zucchero, ma non latte, perchè la caseina contenuta nel latte rischia di neutralizzare i polifenoli, le componenti più benefiche del tè verde. 


Attenzione:

Anche per il tè verde,  un consumo eccessivo, come per tutte le cose, può avere delle controindicazioni

Le Persone sofferenti di insonnia dovrebbero evitarlo, mentre quelle con ipertensione dovrebbero consumarlo sotto controllo medico.


Bere tè verde in quantità elevata può avere come effetto collaterale un'eccessiva diuresi che può anche debilitare l'organismo.


Se fate uso di tè verde per aiutare il vostro corpo a perdere qualche chilo di troppo dovete bere il tè senza dolcificanti, altrimenti rischiate l'effetto contrario!


Berne da tre a cinque tazze al giorno, non di più perché va ricordato che seppur in quantità modeste contiene caffeina e quindi può produrre una certa stimolazione del sistema nervoso centrale.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...